Persuadere con la falsa opzione, secondo Bruto da “Cesare deve morire”

Persuadere con la falsa opzione è qualcosa tentato, prima o poi, da tutti i venditori. Ad esempio quando ti chiedono: “Preferisce pagare in contanti o a rate?” anziché chiederti se vuoi comprare un prodotto, stanno usando proprio questo metodo. Sì tratta di offrirti due alternative, ambedue valide per chi vende. Nel contempo focalizzando la tua attenzione sulle opzioni proposte, si diminuisce la possibilità che la tua mente esamini le altre possibilità . Nel nostro esempio potrebbero essere: non compro, rimando, cerco un prezzo inferiore.

Per quanto questo trucco sia abituale Shakespeare riesce a darne una interpretazione stupenda. Sarà che sono fissato, trovo Shakespeare un grande formatore sulla persuasione, lo preferisco ai tanti insegnati di metodi più o meno “psico manipolatori” . Torniamo al punto, “Giulio Cesare” è tra le sue opere quella più importante per chi parla in pubblico. Ti permette di assistere ad uno scontro tra due tecniche diverse ed è uno dei rari esempi di duello tra oratori. Da una parte l’assassino di Cesare, Bruto, dall’altra il fan di Cesare, Marcantonio. Su quest’ultimo ho già fatto un video (recitato da Marlon Brando che divenne famoso proprio in questa occasione) .

Per il video su Bruto invece ho preso una scena tratta da “Cesare deve morire”   dei fratelli Taviani. Altro film memorabile, la maggior parte degli attori sono ergastolani di Rebibbia. 

Forse difettano di tecnica di recitazione ma il trasporto emotivo è incredibile.

La persuasione secondo il Bardo

La cosa che trovo straordinaria in Shakespeare è che i suoi personaggi, per quanto siano sempre persone importanti: Re, Regine, Principi, ecc., partono sempre dall’ascolto e dalla capacità di comprendere la motivazione di quelli che la pensano diversamente.

Quindi ascolto, comprensione delle motivazioni dell’uditorio e grande attenzione alle emozioni non sono state inventate negli ultimi anni. Forse i potenti di oggi potrebbero ripassare.

Persuadere con la falsa opzione o con altri metodi o trucchi non è mai stato il centro dell’azione persuasiva, non nella realtà ne in Shakespeare. Lo è invece una corretta conoscenza del pubblico e la capacità di ascolto. Tutto questo è ben rappresentato nella tragedia “Giulio Cesare” dove alla fine vince il duello Marcantonio che vira costatemene le sue parole in base alle reazioni della folla.

Vorrei ricordarti che esistono due libri che insieme danno un quadro completo di come persuadere il pubblico, : Davanti a tutti, manuale di Public Speaking, per chi voglia approfondire questo tema in tutti i suoi aspetti e Persuadere parlando in pubblico per chi volesse approfondire il tema della persuasione.  Se poi la data del tuo speech fosse già fissata e volessi un aiuto subito, scrivimi, troveremo la soluzione più adatta. #davantiatutti #publicspeaking #parlareinpubblico

 

 

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *