Paura di parlare in pubblico? Fai sesso, lo dice la ricerca

La blasonata rivista on-line New Scientist ha rilanciato una seriosa ricerca sul rapporto tra parlare in pubblico e sesso. Che il sesso fosse una buona cura per l’ansia lo sapevano un po’ tutti, ma grazie all’attitudine analitica degli psicologi inglesi, impariamo che non tutto il sesso è valido a questo scopo.

Parlare in pubblico e sesso

Quando degli psicologi vogliono misurare l’effetto di una qualche tecnica sull’ansia di solito fanno parlare in pubblico o fare calcoli matematici ad alta voce. Sembra che siano i due eventi più stressanti, me ne verrebbero in mente molti altri, ma come diceva il comico Jerry Seinfeldin un suo sketch “Visto che parlare in pubblico è la seconda più grande paura e la terza è morire, a un funerale la gente preferirebbe essere quello nella bara piuttosto che pronunciare l’orazione funebre“. Comunque, il Professor  Stuart Brody, Psicologo presso l’University of Paisley, in Scozia non è nuovo a studi sull’influenza del sesso sulla salute mentale. In questa ricerca ha studiato le reazioni di 24 donne e 22 uomini a cui ha fatto tenere un diario delle loro attività sessuali. E non un diario generico! Dovevano prendere nota del tipo di sesso che facevano. (Biological Psychology, vol 71, p 214).

I risultati della ricerca

Non solo Stuart ha scoperto che l’attività sessuale diminuiva il livello di stress (misurando l’andamento della pressione sanguigna) durante l’evento. Anche il tempo di recupero di valori normali dopo l’evento, era drasticamente diminuito. Il risultato inatteso, almeno per me, è che solo il sesso penetrativo ha dato questi risultati. Altre tipi di gratificazione sessuale hanno dato una riduzione dello stress appena migliori dell’astinenza. Per essere sicuro di avere dei dati corretti ha anche valutato  il livello generale di ansia, la qualità della relazione col partner e le stress da lavoro, confermando i risultati. Altra cosa notevole è che questo effetto non è di breve durata. Stuart sostiene che:

“L’effetto non è attribuibile semplicemente ad un sollievo temporaneo dovuto all’orgasmo, ma dura per almeno una settimana“.

Sembra che la lunga durata dell’effetto calmante per chi parla in pubblico sia dovuta all’Ossitocina, il cosiddetto “ormone dell’amore

Insomma la buona notizia è che non è necessario attrezzarsi vicino alla sala conferenze 🙂

A questo punto siete avvisati, la cura per la paura di parlare in pubblico è piacevole e importante, nessuna scusa per chi non si prepara adeguatamente :-).

Ottieni subito un estrato di Davanti a Tutti!
Compila i campi qui sotto per ricevere gratuitamente un estratto del mio nuovo manuale dedicato al Public Speaking.
Legge 675/96 e successive modifiche. Con la richiesta si acconsente all'iscrizione alla newsletter di Davanti a tutti. Sarà possibile annullare l'iscrizione in qualunque momento.

5 consigli per parlare in pubblico per i 5 livelli

Consigli per parlare in pubblico? Ho deciso di seguire la moda dei cinque tips, suggerimenti, consigli che dir si voglia e per buona misura di realizzare un breve filmato.

I cinque livelli del public speaker

Quali sono i cinque livelli? consigli per parlare in pubblico? Sulla base delle esperienze che ho avuto con i partecipanti mi sono venute in mente queste categorie:

Continua a leggere

Paura di parlare in pubblico? I rimedi

Se hai paura di parlare in pubblico, ti do due buone notizie. Una la conosci, non sei il solo, la seconda, meno scontata, non è un cattivo punto di partenza. L’altro giorno parlavo con una professoressa universitaria e mi diceva: “Ho sempre una gran paura prima di parlare in pubblico, poi quando salgo sul palco decido di divertirmi e mi diverto. Settimana scorsa ho parlato davanti a quattromila persone ed è andata proprio così, prima tanta paura, poi divertimento”. Come dimostra questa esperienza la paura, prima dell’evento, in se non è un problema è solo necessario non lasciarsi paralizzare. Anzi, a mio parere, è un sentimento positivo. La paura di parlare in pubblico ti spinge a investire nella preparazione, fa sì che: ti prepari un piano B (sempre necessario), che controlli e ricontrolli le attrezzature, ti accordi con chi gestisce la sala, ecc. tutte cose necessarie, time consuming, poco divertenti. Nella paura (prima) trovi lo stimolo, il pungolo che ti impedisce di scordarti le cose e che ti spinge a investire . Quella che può dare problemi è la paura durante, quella che ti secca la bocca, svuota il cervello, fa barcollare sulle ginocchia instabili.

Le alternative alla paura di parlare in pubblico

Continua a leggere